Vai al Contenuto

Il metodo Montessori incontra l’Alzheimer e le tecnologie

 
 
300 WhatsApp Image 2017-10-19 at 15.29.30La Fondazione Asphi sta sperimentando insieme a a Villa Serena e Villa Ranuzzi due RSA associate al Consorzio Colibrì, l’utilizzo di tecnologie per favorire l’autonomia, il mantenimento e potenziamento delle  capacità residue. In particolare è stato sviluppata una soluzione che permette l’ascolto della musica in autonomia, grazie ad un “giradischi facilitato”

L’attività dell’ascolto di “dischi in vinile” è stata realizzata seguendo i principi montessoriani e l’approccio alle tecnologie assistive:

  • mantenimento e potenziamento capacità residue
  • personalizzazione
  • ordine dei materiali ( interfacce semplificate )
  • competenza sensoriale

Il disco è di carta, le foto dei cantanti nel retro hanno un tag NFC, l’anziano in autonomia poggia la foto del cantante preferito sul disco, sotto c’è un smartphone che in automatico legge il tag e fa partire la canzone.

 

250 IMG-20180527-WA0000Il materiale degli interventi nel convegno organizzato dall’ Associazione Centro Studi Maria Montessori di Bologna :

  • C. Venturi “ Il metodo Montessori e l’Alzheimer umanesimo e scienza per un nuovo approccio esistenziale” ( vedi )
  • F.Taddia “Caratteristiche della patologia.L’ambiente preparato,materiali sensoriali e l’autonomia” ( vedi )
  • C. Manfredini “Tecnologie multimediali ed ausili per anziani” ( vedi )

 

Una playlist in cui nel primo video la signora Maria ( nome di fantasia) sceglie il brano musicale e poi lo ascolta grazie al “magico disco”, nel secondo video la soluzione ” dischi in vinile facilitati” presentata nello Stand Asphi in Handimatica 2017

 

Per Informazioni contattare C. Manfredini cmanfredini@asphi.it