Vai al Contenuto

Un gioco collaborativo : gli accomodamenti ragionevoli per l’inclusione delle persone con disabilità in azienda 28 maggio 2019

Nell’ambito della gestione di lavoratori con disabilità in azienda, appare sempre più necessario approfondire il tema degli accomodamenti ragionevoli ossia “le modifiche e gli adattamenti necessari ed appropriati che non impongano un onere sproporzionato o eccessivo adottati per garantire alle persone con disabilità il godimento e l’esercizio, su base di uguaglianza con gli altri, di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali”.

Se rimaniamo sulla definizione appare abbastanza semplice stabilire dei criteri sulla prima caratteristica della ragionevolezza, cioè quella dell’onere, mentre sull’appropriatezza, che si può leggere anche come coerenza e congruità rispetto al percorso di inclusione del lavoratore, diventa fondamentale cercare di raccogliere esperienze di successo ma anche di criticità proprio dalle imprese che si trovano quotidianamente ad affrontare la problematica del … sarà ragionevole o no?

Per questo l’ASPHI intende coinvolgere i rappresentanti del mondo aziendale ed esperti per cercare di migliorare e conseguentemente diffondere maggiori conoscenze e competenze su tali aspetti … con una modalità di gioco che si connota come una iniziativa molto seria e concreta.

Questa esperienza di confronto in gamification, infatti, ha come obiettivo approfondire e ampliare un “repertorio” dei cosiddetti “accomodamenti ragionevoli” per l’inclusione dei lavoratori con disabilità in azienda: molte sono le soluzioni già realizzate e molte quelle attuabili, ma la componente “ragionevolezza” nella scelta di un adattamento ne qualifica in modo più consistente la logica dell’empowerment del lavoratore, la parte della reputazione aziendale nonché la relativa capacità di fare cultura dell’inclusione.

Per tutto quanto fin qui detto, la Fondazione ASPHI Onlus ha organizzato la:

I° Edizione del Il gioco del disability manager ” Gioco collaborativo”

Su uno schema di percorso da completare affidandosi in parte alla propria fortuna nel lanciare i dadi, ma anche alla competenza personale nel rispondere correttamente a delle domande che costellano il percorso, alcuni “disability manager aziendali” si sfideranno e giocheranno per giungere primi al traguardo finale.

Centrale quindi l’importanza dell’esperienza personale del disability manager, che oltre alla propria testimonianza avrà in aggiunta il contributo di una squadra di ‘facilitatori’ che potranno fornire elementi utili al repertorio di possibili soluzioni da apportare alle varie situazioni in cui il gioco porterà i partecipanti.

Ciò sarà maggiormente determinante, infatti, nel caso di domande e situazioni complesse che riguardino comportamenti, azioni e quindi risposte che i giocatori potranno interpretare in modo più soggettivo.

    • Quandomartedì 28 maggio 2019
    • Dove  Bologna c/o Istituto Aldini Valeriani-Sirani Sala Sedioli ore 14,30 – 17,30
    • Come iscriversi (vai)
    • Per Informazioni asphilavoro@asphi.it

Programma

Conduzione: Matteo Bortolotti – Storyteller, scrittore, Gabriele Gamberi – Fondazione ASPHI Onlus

 Saluti istituzionali: Marco Lombardo Assessore del Comune di Bologna per le Relazioni europee e internazionali, Cooperazione internazionale, ONG, Lavoro, Attività produttive, Politiche per il Terzo Settore, Progetto “Insieme per il Lavoro”.

Raccordo con il territorio: Andrea Panzavolta dell’Agenzia Regionale Lavoro dell’Emilia-Romagna fornirà informazione sull’”Avviso pubblico per la presentazione di domande di contributo per adattamento dei posti di lavoro a favore di persone con disabilità – Fondo Regionale Disabili L. 68/99 – in attuazione della DGR 1978/2018”.

La prima edizione di questo “gioco collaborativo” di Bologna coinvolge i seguenti giocatori:

      • Aurelio Luglio – Vice Presidente Gruppo Regionale Emilia Romagna AIDP
      • Alessandro Bottini – Disability manager del Gruppo Unipol
      • Consuelo Battistelli – Disability Management – Diversity & Inclusion @ IBM
      • Francesca Bonsi Magnoni – Disability Manager presso UniCredit
      • Rosanna Vallarelli – Responsabile U.I. Formazione – Area Personale e Organizzazione del Comune di Bologna

Saranno presenti nella loro funzione di facilitatori:

      • Silvia Stefanovichj – Responsabile del settore disabilità per la CISL; Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità.
      • Silvia De Aloe – Social entrepreneur and founder of Dialogica Onlus
      • Cristina Cimaglia – Phd diritto del lavoro. Responsabile Area ricerca, progettazione e welfare design ElleGi consulenza S.p.A.
      • Facilitatori tecnologici – Fondazione ASPHI Onlus
      • Egidio Sosio – Disability Manager del Comune di Bologna

…  nonché altri facilitatori presenti nel pubblico che verranno coinvolti nel progresso del gioco.

Con il patrocinio di :

    Fand E.R.

 

Sponsor

 

La sottotitolazione per audiolesi è fornita dal Coordinamento Fiadda Emilia-Romagna, nell’ambito del Progetto Abbattere le barriere della comunicazione, per una società inclusiva anche per le persone sorde, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna

 

E’ iniziativa coerente con il Testo della convenzione internazionale sui diritti delle persone con disabilità  Articolo 2, Articolo 27

 

 

e con Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile

 

 

 

Condividi

I commenti sono chiusi.