Vai al Contenuto

A scuola d’inclusione campagna educativa che promuove il valore della diversità

“Più unici che rari” La Presentazione della campagna a Didacta 2019

Al via “Più unici che rari”, la campagna educativa che promuove il valore della diversità nelle scuole. E coinvolge i ragazzi in un concorso di scrittura creativa. La premiazione il 29 febbraio 2020, Giornata mondiale delle malattie rare.

La prima fase della campagna è un momento di formazione in classe in cui gli insegnati, con l’ausilio di una guida (kit educativo) , faciliteranno la discussione  su temi come l’identità, le emozioni, l’empatia, il bullismo . La Guida propone anche esercitazioni pratiche da fare in classe

Oltre ad un  volume, ogni alunno riceverà una scheda per la famiglia, che racconta brevemente il progetto e propone un questionario per raccogliere l’opinione dei famigliari sui temi trattati. La prima edizione del progetto prevede la distribuzione di 1.000 kit a livello nazionale che coinvolgeranno circa 25.000 studenti e le rispettive famiglie. La campagna educativa, ideata e promossa da Librì Progetti Educativi in collaborazione con Sanofi Genzyme, divisione specialty care di Sanofi, è stata presentata a Didacta Italia 2019

Al termine del percorso formativo, gli studenti saranno incoraggiati a partecipare a un concorso di scrittura creativa. Le loro storie, sotto forma di racconto breve, sceneggiatura per un’animazione video oppure fumetto, dovranno  sviluppare i temi della valorizzazione delle differenze, dell’accoglienza e dell’inclusione.Le storie più belle saranno premiate il 29 febbraio 2020, Giornata mondiale delle Malattie Rare, con un kit click4all, ideato da Fondazione Asphi onlus che si occupa da quasi quaranta anni di tecnologie digitali per la disabilità. Con click4all è possibile inventare e costruire tastiere e mouse accessibili per persone con disabilità motorie, sensoriali e cognitive, trasformando oggetti di uso comune, come una mela o un peluche, in dispositivi cliccabili

I PATROCINI

Il progetto ha il patrocinio del Comune di Modena e di quattordici associazioni pazienti (Associazione Italiana Gaucher, Associazione Italiana Glicogenosi, AIAF, AIL, AIMAME, AIMPS, AIRP, ANDeA, ANMAR, APMAR, Associazione Niemann-Pick, Federasma e Allergie, UNIAMO e Fight the Stroke). È realizzato in collaborazione con Fondazione ASPHI onlus.

Comunicato stampa ( leggi )

Condividi

I commenti sono chiusi.