Vai al Contenuto

Webinar su “Tecnologie per l’inclusione” il 18 novembre alle 11.30

Giovedì 18 novembre alle 11.30
“Tecnologie per l’inclusione”

Secondo la Banca Mondiale e l’ONU*, le persone con disabilità sono circa un 15% della popolazione mondiale, ma per circa l’80% non partecipano al mondo del lavoro. Questo significa la rinuncia ad esplorare il talento e l’energia di queste persone e – in parte – delle loro famiglie. La pandemia ha peggiorato la situazione, creando nuovi fragili.

Attraverso una cultura aziendale aperta all’inclusione e utilizzando le soluzioni offerte dalla tecnologia e sostenute dai meccanismi di accomodamento ragionevole, l’obbligo di inclusione può tradursi in un momento di crescita per l’azienda, non solo dal punto di vista sociale, di clima, ma anche dal punto di vista della capacità di innovare i propri processi, ma anche i propri prodotti e servizi attraverso una lettura più ampia, diversificate ed inclusiva del mercato.

Il webinar, condotto da Gabriele Gamberi di ASPHI, riflette sul tema della inclusione, mettendone in luce i vantaggi e soprattutto gli strumenti tecnologici e normativi.

(* “Disability inclusion”, World Bank (2020)  & “Factsheet on Persons with Disabilities”, UN DESA.)

Approfondimenti sul sito di CISE

Il webinar è reso possibile dalla Camera di Commercio della Romagna e si inserisce nelle priorità di supporto alla transizione digitale e alla sostenibilità ed inclusività dello sviluppo.

Il webinar è organizzato dal PID (Punto Impresa Digitale) della Romagna e dall’Azienda speciale CISE, con il contenuto tecnico di Fondazione ASPHI, da oltre 40 anni impegnata nel promuovere soluzioni tecnologiche per l’inclusione di disabili e fragili.

Sostengono la realizzazione del webinar i Laboratori aperti del nostro territorio: Ex Asilo Santarelli di Forlì, Casa Bufalini di Cesena e Tiberio di Rimini. I laboratori aperti dell’Emilia-Romagna contribuiscono alla transizione digitale delle nostre comunità.

Laboratorio Aperto Forlì ex Asilo Santarelli

Laboratorio Aperto Cesena Casa Bufalini

Laboratorio Aperto Rimini Tiberio

La rete dei laboratori aperti dell’Emilia Romagna

I ‘Laboratori aperti’ sono cantieri di idee, contenitori culturali, luoghi attrezzati con soluzioni tecnologiche Ict che rappresentano in modo significativo l’identità urbana del capoluogo, favorendo così la partecipazione dei cittadini per far nascere processi di qualificazione e di rivitalizzazione dei centri storici.

I 10 “laboratori” attualmente attivi sul territorio regionale, puntano a favorire lo sviluppo digitale delle città e dei servizi offerti, con la partecipazione attiva di cittadini, imprese, pubblica amministrazione, mondo della ricerca e terzo settore sui temi dell’accesso ai servizi, della mobilità e della formazione

E’ disponibile nell’archivio degli eventi CISE la registrazione del Webinar:  Accessibilità e usabilità digitale come valore aggiunto che si è tenuto il 27/10/2021 alle ore 11:30, sempre curato da ASPHI

Condividi

I commenti sono chiusi.