Vai al Contenuto

Doppia partecipazione di ASPHI a Exposanità (BO) – Venerdì 13 maggio

anziana con tablet

Venerdì 13 maggio saremo presenti in due eventi alla manifestazione Exposanità (BO) per parlare dei nostri progetti rivolti agli anziani

Cristina Manfredini, segretario generale di ASPHI interviene al convegno “Le demenze: prevenzione, cura e buone pratiche”, organizzato dall’Associazione Italiana di Psicogeriatria – AIP sezione Emilia-Romagna, che farà il punto su un problema importante e quanto mai attuale: quello delle demenze di cui la malattia di Alzheimer è l’espressione più frequente. La demenza è una condizione in aumento legata non solo all’invecchiamento della popolazione ma anche nelle fasce di età più giovanili con il miglioramento dei processi diagnostici. Non esiste ancora un farmaco che possa modificare il decorso della malattia ma esistono tante possibilità di cura che hanno lo scopo di migliorare l’impatto sulla disabilità, mantenere la persona attiva, supportare i caregiver ed in definitiva migliorare la qualità della vita. Inoltre oggi vi è la possibilità di prevenire la demenza attraverso una serie di azioni collegate allo stile di vita e all’invecchiamento attivo. Quest’ultimo aspetto è strettamente collegato al futuro delle azioni che dovranno essere messe in campo per gestire quella che è stata definita dalla Organizzazione Mondiale della Sanità come una “priorità di salute pubblica

Quando: Dalle 9 alle 13 – Dove: presso la Sala Paganinini

Programma del convegno “Le demenze: prevenzione, cura e buone pratiche”

informazioni sul sito di Exposanità

Nicola Gencarelli, project manager di ASPHI, presenta il progetto Domicilio 2.0, nel seminario “Il processo di digitalizzazione dei servizi alla persona. Andare oltre i progetti sperimentali”  organizzato dal Centro We Care More di AIAS Bologna.

Molte aziende sanitarie, enti locali e fornitori di servizi assistenziali guardano con interesse alle nuove tecnologie per migliorare e potenziare i loro servizi alla persona. Di fatto esistono delle esperienze sperimentali, ma queste oltre alle potenzialità e i benefici fanno emergere anche le molteplici difficoltà e le barriere. Ma quali sono quindi gli spazi per introdurre le tecnologie centrate sulla persona nei modelli di cure integrate? Quali strumenti abbiamo per aumentare la probabilità che un progetto sperimentale si trasformi in un servizio di successo? Presentazione di un modello che individua i fattori ritenuti essenziali per l’implementazione di soluzioni tecnologiche in percorsi di cura, esperienze italiane a confronto e riflessioni sull’effettivo impatto di tali percorsi.

Quando: dalle 11:30 alle 13:00 Dove: presso la Sala Ouverture  
Ingresso libero previa iscrizione          

Programma del seminario  “Il processo di digitalizzazione dei servizi alla persona. Andare oltre i progetti sperimentali”                       

Informazioni sul sito di Exposanità

Condividi

I commenti sono chiusi.